Giovedì 7/12 – 18h00 – “1917. L’anno della Rivoluzione” con Angelo d’Orsi

Tipo di evento:

Data: 07/12/2017 18:00 - 20:00


Giovedì 7 dicembre, dalle 18h00 – ingresso libero

In collaborazione con l’Istituto Storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta.

In occasione del centenario della rivoluzione d’ottobre, l’Espace ospita Angelo d’Orsi, autore di “1917. L’anno della Rivoluzione” (2016, Editori Laterza).

Simona D’Agostino, responsabile della ricerca e della didattica dell’Istituto, introdurrà l’incontro.

Il 1917 è ricordato universalmente per quanto successe il 7 e l’8 novembre a Mosca e a San Pietroburgo: la ‘Rivoluzione Russa’ guidata da Lenin e destinata a rappresentare una delle tappe centrali di tutto il Novecento. In realtà il 1917 è uno di quegli anni in cui sembra che il tempo subisca un’accelerazione e in cui tutto accade contemporaneamente.

A marzo una rivoluzione ‘democratica’ costringe lo zar Nicola II ad abdicare. In aprile gli USA fanno il loro ingresso nel conflitto mondiale, a maggio tre pastorelli vedono una ‘Signora’ biancovestita a Fatima in Portogallo, a luglio nasce la Jugoslavia e ad agosto Benedetto XV pronuncia le sue parole contro ‘l’inutile strage’ che da quattro anni sta insanguinando l’Europa e il mondo. A settembre diverse città si rivoltano contro la guerra, ad ottobre a Parigi viene fucilata Margaretha Zelle, danzatrice nota come Mata Hari, e contemporaneamente le truppe italiane vengono travolte a Caporetto. A novembre, mentre i bolscevichi conquistano il palazzo d’inverno, la Dichiarazione di Balfour apre la strada alla creazione dello stato d’Israele e a una nuova organizzazione del Medio Oriente. A dicembre in Italia quasi duecento deputati danno vita al Fascio parlamentare per la difesa nazionale…

Il racconto, attraverso la griglia dei dodici mesi, delinea un quadro assai mosso, nel quale l’autore suggerisce inediti accostamenti fra eventi diversi, ma anche efficaci riferimenti al presente, che per tanti versi ha raccolto l’eredità pesante di quell’anno, senza saper scioglierne i nodi.

Angelo D’Orsi è professore ordinario di Storia delle dottrine politiche all’Università di Torino. Dirige “Historia Magistra. Rivista di storia critica”, “Gramsciana. Rivista internazionale di studi su Antonio Gramsci”, il FestivalStoria e collabora a varie testate giornalistiche. Tra le sue pubblicazioni: La cultura a Torino tra le due guerre (Einaudi 2000); Intellettuali nel Novecento italiano (Einaudi 2001); I chierici alla guerra. La seduzione bellica sugli intellettuali da Adua a Baghdad (Bollati Boringhieri 2005); Guernica, 1937. Le bombe, la barbarie, la menzogna (Donzelli 2007); 1989. Del come la storia è cambiata, ma in peggio (Ponte alle Grazie 2009); L’Italia delle idee. Il pensiero politico in un secolo e mezzo di storia (Bruno Mondadori 2011).

 

https://www.facebook.com/events/166295320772641/

Lascia un commento